Pierre Cardin

Treviso, 7 Luglio 1922

Pierre Cardin nasce a San Biagio di Callalta (Treviso) il 7 luglio 1922. Il suo vero nome è Pietro Cardin. Trasferitosi a Parigi nel 1945, studia architettura e lavora prima per Paquin, poi per Elsa Schiapparelli. Conosce Jean Cocteau e Christian Berard con i quali realizza costumi e maschere per diversi film come "La Bella e la Bestia".

Diviene capo dell'atelier di Christian Dior nel 1947 dopo essere stato rifiutato da Balenciaga. Fondato la propria casa di moda nel 1950; il suo atelier in Rue Richepanse crea principalmente costumi e maschere per il teatro. Inizia a cimentarsi con il mondo dell'alta moda nel 1953, quando presenta la prima collezione.

Viaggia in Giappone, dove per primo apre un negozio d'alta moda: diventa professore onorario alla scuola di stilismo di Bunka Fukuso, e per un mese insegna taglio a tre dimensioni.

Nel 1959 per aver lanciato una collezione per i grandi magazzini "Printemps", viene espulso dalla "Chambre Syndacale" (Camera Sindacale); viene presto reintegrato, ma si dimetterà per sua volontà nel 1966, mostrando poi le sue collezioni nella sua sede privata (Espace Cardin).

Nel 1966 crea la prima licenza per l'arredamento con la creazione di servizi di piatti in porcellana.

All'inizio degli anni '70 apre a Parigi "L'Espace Pierre Cardin" che comprende un teatro, un ristorante, una galleria d'arte e uno studio di creazione di arredamento. L'Espace Cardin è utilizzato anche per promuovere nuovi talenti aritistici, come attori e musicisti.

Cardin diviene noto per il suo stile d'avanguardia ispirato all'era spaziale. Ignorando spesso le forme femminili, preferisce forme e motivi geometrici. A lui si deve la diffusione della moda unisex, nello specifico talvolta sperimentale e non sempre pratica.

All'inizio degli anni '80 acquista la catena di ristoranti "Maxim's": in breve apre a New York, Londra e Pechino. Anche la catena degli Hotel Maxim's si aggiunge poi alla "collezione" di Pierre Cardin.

Tra i numerosi ricnonoscimenti ricevuti nella sua sfavillante carriera ricordiamo la nomina di Comandante dell'Ordine del Merito della Repubblica Italiana nel 1976, e la Légion d'Honneur francese nel 1983. Nel 1991 è nominato ambasciatore per l'UNESCO.

Dal 2001 possiede le rovine di un castello a Lacoste (Vaucluse), precedentemente appartenuto al Marchese de Sade, dove organizza regolarmente festival teatrali.

Moda, design, arti, hotel, ristoranti, porcellane, profumi, Cardin più di ogni altro stilista è stato capace di applicare il suo nome e il suo stile in moltissimi campi e su moltissimi oggetti.

Rita Fancsaly - 20th 21st Century Design - Via Brera, 6 - 20121 Milano Italy - P.I. 04073060966