Piero Fornasetti

Milano, 1913-1988

Piero Fornasetti è stato pittore, scultore, decoratore d’interni, creatore di oggetti. Per la varietà dei decori, la produzione di Fornasetti è una delle più vaste del XX secolo.
Nel 1930 entra all’Accademia di Brera per studiare disegno, ma ne verrà espulso due anni dopo. Nel 1933 espone le sue prime tele in una mostra di studenti dell’Università di Milano e presenta una serie di foulard in seta stampata alla Triennale di Milano.
Per Piero Fornasetti ogni singola idea era ispirazione sufficiente per dare vita a infinite variazioni. Per questo gran parte del suo lavoro si fonda sull´evoluzione costante di temi specifici. Lasciando libera la sua immaginazione, Fornasetti sapeva continuamente reinventare e reinterpretare un´immagine.
Tra i suoi temi, i più ricorrenti sono il sole, le carte da gioco, gli arlecchini, le mani, gli autoritratti. Ma il più famoso è quello che ha dato a Fornasetti lo spunto per coniare il titolo “Tema e Variazioni”: il volto enigmatico di una donna, la cantante lirica Lina Cavalieri.
Nel 1940 incontra Gio Ponti, da cui nasce una collaborazione assidua e geniale negli anni a venire: nel ’42 esegue gli affreschi di Palazzo Bo a Padova, nel ’50 decora gli interni del casinò di San Remo, realizza gli interni di “Casa Lucano” nel 1951.
Nel 1952 partecipa alla decorazione degli interni del transatlantico “Andrea Doria”, arredando le cabine di prima classe.
Nel 1970 fonda Piero Fornasetti fonda con un gruppo di amici la “Galleria dei Bibliofili”, dove espone la sua produzione e quella di artisti contemporanei. Fornasetti muore a Milano nel 1988.

tratto da fornasetti.com

Opere di Piero Fornasetti

Rita Fancsaly - 20th 21st Century Design - Via Brera, 6 - 20121 Milano Italy - P.I. 04073060966